• La prima casa editrice specializzata nel mondo del Condominio

    Superbonus 110%, fate presto!
    Manovra 2021. Un Superbonus 110% anche per la fibra negli edifici
    Assemblee telematiche condominiali. Ecco il nuovo testo approvato definitivamente dal Parlamento
    Super bonus 110%: un terreno minato per l’Amministratore di Condominio?
    Tamponi da medici di base e pediatri, condòmini favorevoli: ma solo se il dottore non è il “vicino di casa”

    Superbonus 110%: perchè più di tre milioni di italiani ci hanno già rinunciato?

    Redazione Libricondominio | Ottobre 29, 2020

    Ti potrebbe interessare:

    35 30

    Spedizione gratuita

    Aggiungi al carrello

    Visualizza

    12.90

    Spedizione gratuita

    Aggiungi al carrello

    Visualizza

    19.20 17.50

    Spedizione gratuita

    Aggiungi al carrello

    Visualizza

    Superbonus 110%: più di 9 milioni di famiglie pensano di utilizzarlo, ma già più 3 milioni di italiani hanno riunciato.

    Il termine “Superbonus” è stato uno dei più digitati nei motori di ricerca negli ultimi tre mesi. L’occasione è più unica, che rara. Molti proprietari e condomini hanno visto questa occasione come una ghiotta opportunità per rendere più efficiente dal punto di vista energetico la propria unità immobiliare o il condominio in cui vive.

    Il vantaggio fiscale è talmente interessante che da una indagine condotta per Facile.it  quasi 1 individuo su 2 (48,6%), pari a più di 21 milioni di italiani, abbia intenzione di utilizzare l’agevolazione; il che vuol dire che sono oltre 9 milioni i nuclei familiari interessati dal provvedimento.

    Ma a fronte di questo entusiamo, l’indagine ha evidenziato anche delle contraddizioni.

    La prima: più di 6 milioni (14,4%), dei nostri connazionali che hanno ammesso di non aver capito bene come funziona l’agevolazione, percentuale che raggiunge il 17,3% tra coloro che abitano nel Sud Italia.

    La seconda: quasi la metà di coloro che hanno dichiarato di voler utilizzare il Superbonus, hanno scelto di non farlo a causa della quantità di documenti necessaria; secondo l’indagine sono più di 3 milioni di italiani. Ad aver desistito per questo motivo sono principalmente i residenti del Nord Est.

    Tra coloro che hanno dichiarato di voler usufruire del bonus, lo faranno per il condominio in cui risiedono, mentre il 29,3%, pari a più di 6.250.000 individui, lo utilizzerà per la casa unifamiliare di residenza. Questa percentuale aumenta fino a raggiungere il 32,1% per gli abitanti del Sud e delle isole. Piu di 2 milioni, invece  hanno intenzione di usufruire dell’agevolazione per leseconde case.

    Secondo l’indagine di Facile.it, tra coloro che hanno intenzione di usufruire del Superbonus, quasi 12,4 milioni di individui, pensa di ricorrere al bonus al 110% per l’intervento di isolamento termico (cappotto termico).  Più di 7.300.000 (34,7%) italiani hanno intenzione di sostituire l’impianto di climatizzazione invernale esistente con impianti centralizzati per il riscaldamento, raffreddamento o fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, mentre il 7,1%, vale a dire più di 1,5 milioni di individui, si dedicherà all’implementazione di misure antisismiche. Sono soprattutto gli abitanti del Centro Italia (10%) a voler ricorrere a questo tipo di intervento.

    Superbonus 110% in Condominio. Le insidie e i trabocchetti

    Stampa articolo

    A cura della Redazione

    Facci sapere cosa ne pensi commentando qui sotto
    × Ti possiamo aiutare?