• Superbonus 110%. Ecco il listino prezzi di Intesa San Paolo

    Redazione Libricondominio | Agosto 29, 2020

    Ti potrebbe interessare:

    16.90

    16.60

    53 31.80

    Anche Intesa SanPaolo pubblica il prezzo di acquisto dei crediti fiscali.

    Dopo Unicredit, Intesa San Paolo, uno degli istituti di credito più solidi della nostra nazione, certo non poteva stare a guardare e decide di pubblicare  il Foglio informativo n. 497/003 contenete le iniziative predisposte per il superbonus 110% (per ulteriori dettagli si veda allegato).

    Si allarga il parterre delle banche italiane che si dichiarono disponibili alla cessione del credito dell’ecobonus 110% offrendo i propri servizi non solo ai cittadini, ma anche alle aziende che realizzano i lavori.

    Il foglio informativo, nella sua versione aggiornata, è composto da una prima sezione di natura descrittiva dove  definisce “Superbonus, Ecobonus e altri Bonus Fiscali Edilizi” e “Che cos’è la Cessione Superbonus, Ecobonus e altri Bonus Fiscali Edilizi” dove viene precisato che:

    • si tratta di un’operazione di cessione pro-soluto con la quale il Cedente trasferisce la piena titolarità del credito alla banca, che lo potrà utilizzare nelle modalità e nei tempi previsti dalla Legge che lo disciplina;
    • l’operazione di cessione si perfeziona con la sottoscrizione dello specifico contratto di cessione del credito di imposta la cui efficacia è condizionata all’avverarsi di determinate condizioni sospensive (indicate nel contratto). In caso di mancato avverarsi delle condizioni sospensive previste nel contratto, il contratto di cessione diventa inefficace;
    • considerato che l’importo del contratto di appalto da cui deriva il credito d’imposta potrebbe subire delle variazioni in diminuzione o in aumento con la conseguente variazione dell’ammontare del credito di imposta, il Cessionario, qualora il credito di imposta dovesse risultare maggiore di una percentuale contrattualmente stabilita pari al 20% rispetto al valore del contratto di appalto, potrà risolvere il contratto di cessione ai sensi dell’art. 1456 c.c. dandone comunicazione scritta al Cedente;
    • la cessione del credito, come previsto dall’art.121 del Decreto Rilancio, potrà avvenire anche a stato avanzamento lavori (SAL). Relativamente agli interventi ammessi al Superbonus, i SAL non potranno essere più di due, ciascuno riferito almeno al 30% dell’intervento che si chiuderà con la fine lavori pari al 40%.

    dopo aver enucleato le condizioni generali, il documento passa ad illustrare le condizioni economiche

    Prezzo di acquisto

    Valore

    Prezzo di acquisto del credito d’imposta Superbonus 110% (Decreto Rilancio) 90.91% del valore nominale del credito

    In pratica si tratta di un taso d’interesse pari al 9.09%

    Mentre il prezzo di acquisto del credito d’imposta ecobonus e sismabonus, ristrutturazione edilizia e bonus facciate:  80% del valore nominale del credito.

    In merito alle modalità di pagamento, il corrispettivo di cessione verrà versato dal cedente al cessionario entro 5 giorni lavorativi successivi alla data in cui:

    • il credito risulti nel cassetto fiscale della banca;
    • il cedente abbia consegnato al cessionario la documentazione prevista.

    Il corrispettivo sarà corrisposto al cedente mediante accredito sul conto corrente indicato dal cliente ed è determinato nella misura percentuale del valore nominale del credito ceduto sopra indicata.

    Superbonus 110% in Condominio. Le insidie e i trabocchetti

     

    Stampa articolo

    A cura della Redazione

    × Ti possiamo aiutare?