• La prima casa editrice specializzata nel mondo del Condominio

    L’impatto del recente DPCM sulle assemblee di condominio: questioni di prudenza.
    Stato di emergenza prorogato. Per gli adeguamenti anticendio, come bisogna muoversi?
    Un nuovo DPCM è alle porte. Ed ora cosa succede al rendiconto condominiale?
    Con i contatori di sottrazione legittima la ripartizione delle spese per l’acqua in base ai consumi acqua effettivi.
    Caduta in ascensore. Il risarcimento è ridotto per la preesistenza di problemi deambulatori della danneggiata
    Proroga dello stato di emergenza: cosa succede per la normativa antincendio?

    Ecco come pagare il condominio con la moneta digitale

    Webcondomini | Dicembre 5, 2020

    Ti potrebbe interessare:

    17.50 15

    Spedizione gratuita

    Aggiungi al carrello

    Visualizza

    15.50 7.70

    Spedizione gratuita

    Aggiungi al carrello

    Visualizza

    25.70 15.70

    Spedizione gratuita

    Aggiungi al carrello

    Visualizza

    La rivoluzione digitale, che coinvolgerà i pagamenti in condominio, è alle porte.

    Questa innovativa modalità basata sulla valuta euro, sarà la rappresentazione di un nuovo sistema economico-finanziario che porterà un cambiamento anche nella vita del condominio.

    L’euro digitale è alle porte

    Le persone non se ne stanno accorgendo e non capiscono neanche che cosa sta accadendo, e con tutta probabilità saranno attori passivi di un cambiamento senza nemmeno accorgersene.

    Si perchè si sta creando una svolta inarrestabile e questa volta a dirlo non la testata giornalistica online pro-valuta digitale cointelegraph.com, ma il presidente della Consob in persona. Intervenuto a SkyTg24 Economia, il Presidente della Consob, Paolo Savona ha affermato: “Valuto l’apertura della BCE all’euro digitale positivamente”

    La fine del denaro contante

    Il denaro contante così come lo conosciamo, quello che usiamo tutti i giorni è destinato a scomparire.

    La svolta digitale dell’euro è spinta da due ragioni:

    1. Le persone sono più diffidenti verso un mezzo cartaceo che può essere veicolo di infezioni e per tale motivo hanno iniziato ad utilizzare con più frequenza il denaro elettronico (per intenderci carta di debito o credito).
    2. Si stanno affacciando privati come Facebook con Libra, Telegram con Wired, la criptovaluta Tether (nata nel 2014 dall’intuizione dell’italiano Giancarlo Devas) o bitcoin con Satoshi Nakamoto il precursore dell’era digitale.

    Una nuova idea per contrastare le valute digitali private

    L’euro digitale sarà una vera moneta emessa dalla banca centrale, garantita dalla Bce, custodita in un wallet digitale, e utilizzabile per i pagamenti in alternativa al contante e carte bancomat.

    L’euro digitale sarà una stablecoin legata al valore della moneta fiat con valore rispetto all’euro di 1 a 1.

    Cosa cambierà per il condominio

    L’euro digitale sarà accessibile al condominio ed utilizzabile per pagare le rate condominiali. A prescindere da come voi la pensiate, la svolta digitale sta subendo una accelerazione evidente verso la moneta digitale che farà la sua comparsa non più tardi di 2 anni. Questa accelerazione potrebbe avvantaggiare anche i condomini.

    Il vantaggio per il condominio sarà legato alla trasparenza delle transazioni, alla maggiore sicurezza e ai costi delle commissioni delle transazioni.

    Infatti, usare Blockchain, rispetto ai network tradizionali, può ridurre i costi delle transazioni e quindi le commissioni sulle stesse, traducendosi in un risparmio per il condominio, ma anche aumentare la sicurezza da intrusioni informatiche.

    Cosa cambierà per l’amministratore di condominio

    L’amministratore di condominio dovrebbe promuovere questa innovazione nei pagamenti alternativo, insieme alla valuta elettronica, all’uso del vecchio contante. La motivazione è semplice, l’euro digitale renderà le transazioni più rapide e sicure. A dispetto di un bonifico che impiega anche 3 giorni lavorativi per arrivare sul conto condominiale, un pagamento digitale è istantaneo. Quindi, maggiore disponibilità liquida per l’amministratore di condominio per pagare utenze e fornitori.

    Occorre essere pronti ad utilizzare l’euro digitale

    Utilizzare l’euro digitale non sarà difficile, ma il primo impatto non risulterà nemmeno semplice. La complessità risiederà nell’utilizzo di un nuovo strumento quello dei wallet che sostituisce il vecchio conto bancario.

    “L’euro digitale potrà essere scambiato attraverso un wallet messo a disposizione dalla Banca Centrale Europea e sul quale transiteranno tutte le operazioni condominiali.”

    Per maggiori informazioni sull’utilizzo di un wallet condominiale di criptovalute contattaci  https://www.webcondomini.net/

    Stampa articolo
    Facci sapere cosa ne pensi commentando qui sotto
    × Ti possiamo aiutare?