• La prima casa editrice specializzata nel mondo del Condominio

    Superbonus 110% e compenso dell’amministratore. Qualcosa di muove
    Nuovo DPCM. Persiste la raccomandazione delle assemblee a distanza
    Superbonus: meglio lavorare gratis che mal pagati
    Se chiedi noccioline….attirerai solo scimmie
    Superbonus 110% ed amministratore di condominio: quando scatta il conflitto d’interessi?

    Affitti brevi. Oltre i tre alloggi scatta l’attività imprenditoriale. Nuovi oneri a carico dei proprietari case

    Redazione Libricondominio | Ottobre 3, 2020

    Ti potrebbe interessare:

    13.90

    Spedizione garantita in 48h e gratuita a partire da 30€

    Aggiungi al carrello

    Visualizza

    25.70 15.70

    Spedizione garantita in 48h e gratuita a partire da 30€

    Aggiungi al carrello

    Visualizza

    13.90

    Spedizione garantita in 48h e gratuita a partire da 30€

    Aggiungi al carrello

    Visualizza

    1 Host, 3 case. Un nuovo regime fiscale per gli affitti brevi dal 2021.

    Dopo l’affossamento dell’emendamento per la regolamentazione degli affitti brevi turistici al DL Milleproroghe, è stato  ripresentato un nuovo emendamento al decreto Agosto, votato in commissione Bilancio al Senato nella notte tra venerdì e sabato, che cambia il volto delle locazioni brevi: superata la soglia delle tre unità abitative, si trasformerà in una vera attvità imprenditoriale.

    Tale nuovo regime si applichetà anche  anche se i contratti sono stipulati tramite agenti immobiliari o portali internet.

    Ci sarà una metamorfosi della figura del proprietario di case che sarà soggetto ad obblighi contabili, amministrativi e fiscali. Sarà quindi necesasario aprire una partita Iva individuale o costituire una società.

    Altra conseguenze, di notevole rilenvanza, è che rientrando nella qualifica di “imprenditori”, i locatori non potranno applicare la cedolare secca del 21%.

    La limitazione contenuta nell’emendamento al DL 104/2020 è il primo passo per rendere gli affitti brevi turistici più sostenibili. La  regolamentazione è stata anche di recente ribadita da una sentenza della Corte di Giustizia europea, che ha reputato di pubblico interesse le legislazioni locali e nazionali al riguardo, se riferite ad aree in cui la pressione sui canoni d’affitto è particolarmente elevata.

    Il provvedimento entrerà in Aula lunedì. La maggioranza chiederà la fiducia. Il testo dovrà essere convertito entro il 14 ottobre.

    Locazioni e Vendita delle parti comuni condominiali. Un nuovo business per i Condomini

    Stampa articolo

    A cura della Redazione

    Facci sapere cosa ne pensi commentando qui sotto